• Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Slim Multi Flame 48 kW Caldaia a biomassa

Alta qualità ed innovazione

Slim Multi Flame 48 kW Biomass boiler
Slim Multi Flame 48 kW Biomass boilerSlim Multi Flame biomass boiler sectionSlim Multi Flame burnerSlim Multi Flame burner sectionSlim Multi Flame biomass boiler schema

Slim Multi Flame 48

La caldaia a biomassa Slim Multi Flame ha un bruciatore brevettato ad alto rendimento unico nel suo genere.

I vantaggi della caldaia a biomassa Slim Multi Flame

  • bruciatore totalmente automatico, autopulente, ad alto rendimento
  • focolare di sostituzione aggiuntivo (legna)
  • bruciatore brevettato ad alto rendimento Multi Flame
  • alimentazione automatica a doppia coclea
  • protezione contro il rientro della fiamma al serbatoio del combustibile
  • facile manutenzione

I combustibili per la caldaia a biomassa Slim Multi Flame

pellet
Pellet

legna
Legna
granulati
Granulati (Noccioli secchi)
rendimento 88 classe3

La caldaia a biomassa Slim Multi Flame è ideale per riscaldare da 60 mq a oltre 400 mq con potenze da 17 a 48 kW

Mostra maggiori dettagli sulla caldaia

Nell’epoca del continuo aumento dei prezzi dell’energia ottenuta dalla trasformazione dei combustibili fossili, la ricerca delle fonti alternative di energia – e contemporaneamente meno costose – diventa sempre più importante. La tecnologia della combustione dei Granulati , pellets e altre biomasse trova sempre più interesse.

Slim Multi Flame è una caldaia con alimentatore automatico del combustibile (pellet), focolare di sostituzione aggiuntivo (legna). La caldaia è disponibile in due versioni: con il condotto fumario verso l’alto oppure verso la parte posteriore.

La particolarità di questo modello è il suo bruciatore brevettato Multi Flame ad alto rendimento.

Caldaia Slim Multi Flame

I bruciatori MULTI FLAME sono caratterizzati dal focolare totalmente automatico, autopulente, ad alto rendimento, bruciano esattamente la quantità di combustibile necessaria per ottenere la temperatura impostata dall’utente sul termostato.

Il movimento di biomassa si svolge tramite il meccanismo di due coclee separate dalla tramoggia di caduta. Il movimento delle coclee è attivato dall'ingranamento dei denti di ruote dentate trainate da una catena tramite il motoriduttore. Inoltre sul tubo del convogliatore è stato adottato un elemento di protezione regolato da un sensore di temperatura sull'alimentatore del combustibile. Tale soluzione garantisce un convogliamento sicuro di biomassa, eliminando la necessità di un’ulteriore protezione contro il ritorno incontrollato del fuoco al serbatoio del combustibile.

Gli alimentatori disponibili sul mercato sono solitamente dotati di un dispositivo ad una sola coclea: questo sistema comporta la necessità di applicare un’ulteriore protezione contro il ritorno della fiamma al contenitore del combustibile. Ciò rende obbligatorio l’impianto antincendio, il cosiddetto „pompiere” basato sulla valvola termica e il contenitore d’acqua esterno. In caso di aumento della temperatura nell’impianto di rifornimento del combustibile avviene l’apertura della valvola ed il focolare viene inondato d’acqua, causando una grande perdita di tempo per ripulire la caldaia: questo non è necessario con la caldaia Slim Multi Flame.

Il compito del meccanismo di alimentazione elaborato dal reparto delle costruzioni ZMK SAS è infatti quello di proteggere il serbatoio del combustibile dal ritorno non controllato della fiamma, senza la necessità di applicazione del sistema antincendio. L’alimentatore del combustibile per caldaie a combustibile solido (in particolare a biomassa) è costruito in modo tale da eliminare il pericolo di ritorno della fiamma dalla camera di combustione al contenitore del combustibile durante il normale funzionamento e durante la sosta nel funzionamento dell’alimentatore e durante la mancanza di energia elettrica (mancanza d’alimentazione).

Il processo di accensione avviene automaticamente (accendino ceramico). L’equipaggiamento del focolare con il meccanismo di rimozione della cenere (griglie mobili) consente l’utilizzo dei combustibili che tendono a formare la loppa. Gli elementi del focolare esposti ad azione di alte temperature sono realizzati in acciaio resistente ad alte temperature e l'equipaggiamento dello spazio sopra il focolare comprende un mattone profilato ed un dispositivo a più punti per l’afflusso dell’aria che consente il corretto processo di combustione.

Il funzionamento dell’apparecchio è regolato tramite il modulo di comando: questo determina il funzionamento degli elementi del bruciatore (tra cui l’accensione del combustibile, il meccanismo delle griglie mobili ed il sensore di posizionamento – sensore ad effetto Hall). Il regolatore della temperatura fissato sulla caldaia comanda il funzionamento della ventola soffiante, del meccanismo di alimentazione del combustibile e del sensore di temperatura dell’alimentatore. La cooperazione tra il modulo di comando del funzionamento dell’alimentatore tipo MULI FLAME, ed il dispositivo principale di comando della caldaia è consentita grazie all’applicazione della comunicazione via cavo RS. Il focolare correttamente funzionante della caldaia consente la combustione dell’indispensabile quantità di combustibile per il mantenimento della temperatura impostata dall’utente sul termostato. Il dispositivo di comando della caldaia effettua pertanto continue misurazioni della temperatura dell’acqua nella caldaia e in base ad essa comanda adeguatamente il funzionamento delle pompe di circolazione del sistema del riscaldamento centrale e della pompa del serbatoio di acqua calda sanitaria.

Un vantaggio della caldaia dotata del bruciatore tipo MULTI FLAME è costituito dalla facilità d'uso sia nel carico periodico del combustibile nel serbatoio sia nella rimozione della cenere dal cassetto del vano cenere senza la necessità di spegnere il focolare.

Schema della costruzione SLIM MULTI FLAME e sezione della caldaia

caldaia biomassa slim multi flame schema

1. Corpo della caldaia (corpo)

2. Isolamento termico

3. Camicia d’acqua

4. Cassetto del ceneraio

5. Tubo di giunzione dell’acqua di ritorno

6. Sportello del dosaggio dell’aria

7. Sportello del ceneraio

9. Sportelli della camera di combustione

12. Griglia ad acqua

13. Griglia di protezione per il materiale incandescente

14. Sportello di alimentazione e accensione

15. Sportello di pulizia

16. Regolatore di temperatura (comando)

17. Dosatore del flusso d’aria **

18. Listello d’allacciamento

19. Tubo di giunzione dell’acqua calda

20. Foro di pulizia del condotto del fumo

21. Valvola a farfalla dei fumi di scarico

22. Condotto fumario

23. Serbatoio del combustibile (contenitore del combustibile)

24. Valvola di sicurezza

25. Termometro

26. Tubo di giunzione per il sensore di temperatura con tubo capillare *

27. Vite di regolazione dell’afflusso d’aria al focolare tradizionale

28. Tubo di giunzione con rubinetto /afflusso dell’acqua di raffreddamento */

29. Piedini di regolazione**)

35. Bruciatore MULTI FLAME

36. Listello di allacciamento del bruciatore, interruttore principale, dispositivo di sicurezza

37. Modulo di comando del funzionamento del bruciatore (dispositivo di accensione, griglie mobili)

38. Focolare della biomassa (pellet)

* la protezione termica contro surriscaldamento - valvola termostatica ad es. Danfoss tipo BVTS non è compresa nelle dotazioni standard della caldaia

** Il dosatore del flusso d’aria non è compreso nelle dotazioni standard della caldaia

Il bruciatore brevettato Multi Flame nel dettaglio

Il meccanismo di pulizia del focolare viene effettuato da soffiaggi tecnici periodici e dal movimento delle griglie. La combustione del combustibile di peggiore qualità può causare l’accumulo di rimanenze sotto forma di cenere sulla piastra del focolare (parte fissa). In tal caso occorre smontare il corpo del focolare e rimuovere la cenere dal cassetto del vano cenere. L’accumulo della cenere non costituisce un difetto per il funzionamento del bruciatore, ma una conseguenza della combustione di combustibile di peggiore qualità. Il comando del funzionamento dell’alimentatore del combustibile, della ventola soffiante avviene automaticamente a seconda del fabbisogno di potenza termica. La frequenza dell’avviamento del meccanismo delle griglie mobili va adattato a secondo della qualità del combustibile utilizzato.

Applicazioni

Il bruciatore tipo MULTI FLAME per pellet e biomassa è stato concepito per essere installato nelle caldaie sia a combustibile solido con contenitore, sia su caldaie con sistema automatico di alimentazione del combustibile.

Il funzionamento dell’ apparecchio è controllato dal modulo di comando: questo determina il funzionamento del bruciatore (tra l’altro sul dispositivo di accensione del combustibile, meccanismo della griglia mobile con il sensore di posizionamento - ad effetto Hall ).

Descrizione della costruzione

Il principale vantaggio del bruciatore MULTI FLAME è quello che non richiede una continua (quotidiana) manutenzione ed il suo utilizzo può svolgersi in modo continuo per tutta la stagione di riscaldamento.

Il bruciatore MULTI FLAME garantisce una combustione ad alta efficienza del granulato di legna - pellet. È dotato del focolare con barrotti mobili, il cui movimento ciclicamente ripetuto consente la rimozione della cenere formatasi durante la combustione della biomassa mantenendo il focolare pulito e allo stesso tempo consente l’uso di diversi combustibili (in forma di biomassa).

Funzionamento del bruciatore Multi Flame

Nel bruciatore tipo MULTI FLAME il combustibile viene trasportato dal contenitore del combustibile all’area del focolare attraverso il meccanismo di alimentazione del combustibile dotato di due tubi di distribuzione del combustibile (due coclee di trasporto divise dal canale di alimentazione, il quale garantisce la distanza necessaria fra di loro). Tale soluzione garantisce un convogliamento sicuro di biomassa, eliminando la necessità di un’ulteriore protezione contro il ritorno incontrollato del fuoco al serbatoio del combustibile.

Gli elementi del focolare (il corpo del focolare, le griglie mobili, la griglia del focolare – parte fissa, la piastra di montaggio), esposti ad alte temperature, sono realizzati in lamiera inossidabile, resistente alle alte temperature. Sopra l’area del focolaresi trova il mattone profilato - chamotte, che protegge ulteriormente il corpo del focolare e contemporaneamente assicura la combustione delle parti infiammabili rimaste del combustibile. La piastra di fissaggio del bruciatore rivestita con il coibente termico, protegge il meccanismo di alimentazione del combustibile contro il surriscaldamento.

L’aria per il processo di combustione viene trasportata attraverso il canale di distribuzione tramite il sistema di fori di aerazione. Una parte dell’aria viene condotta sotto la griglia del focolare, mentre l’altra viene direttamente spinta all’area di combustione attraverso il sistema di fori situati ai lati del focolare. Un appropriato flusso d’aria viene fornito dalla ventola soffiante, il cui funzionamento è controllato dal dispositivo di comando della caldaia.

Il combustibile viene alimentato attraverso due coclee di trasporto, che, per motivi di sicurezza, sono state divise tramite il canale di alimentazione. Il meccanismo di alimentazione è costituito del motoriduttore, che tramite le ruote dentate e la catena muove il sistema di alimentazione del combustibile. Il sistema propulsivo dell’alimentatore del combustibile si trova sotto il rivestimento protettivo. Esiste la possibilità di smontare il meccanismo di alimentazione per la pulizia periodica con viti di montaggio e anello di guarnizione.

La biomassa viene fornita all’area del focolare, dove si attua il processo automatico di accensione tramite la resistenza (dispositivo elettrico di accensione) Questo dispositivo durante il funzionamento viene raffreddato con il flusso dell’aria trasportata attraverso il canale di distribuzione dell’aria.

L’accensione automatica del combustibile e il sistema di mantenimento della fiamma dopo il raggiungimento della temperatura desiderata fa sì che la caldaia possa funzionare correttamente con una bassa richiesta di potenza termica (possibilità di lavoro continuo e di scambio con il serbatoio di acqua calda sanitaria nel periodo estivo).

Il bruciatore di tipo MULTI FLAME è caratterizzato dal braciere automatico, autopulente, ad alto rendimento, che brucia l’esatta quantità di combustibile necessaria per ottenere la temperatura impostata dall’utente sul termostato.

La griglia del focolare è stata divisa nella parte fissa e sezione delle griglie mobili. Le griglie mobili attivate periodicamente tramite il meccanismo eccentrico, consentono di trasportare dall’area del focolare alla camera della caldaia i residui della combustione del combustibile, ovvero della cenere soprattutto in forma di materiale aglomerato di loppa. Tale soluzione permette di mantenere l’area del focolare nello stato „pulito” senza interrompere la continuità del processo di combustione. Le griglie mobili dopo il ciclo di pulizia del focolare si posizionano nelle fessure della parte anteriore del focolare. Il posizionamento delle griglie viene ottenuto tramite il funzionamento del sensore di controllo del posizionamento (sensore ad effetto Hall).

Una minima parte del combustibile – la cenere – rimasta dalla combustione della biomassa nella fase finale della combustione, viene trasportata nella camera del vano cenere, dove vi è situato il cassetto estraibile. Essa va svuotata periodicamente (la cenere formatasi durante il processo di combustione può essere utilizzato come concime). La frequenza dello svuotamento del cassetto dipende dalla qualità del pellet bruciato.

Il modulo di comando del funzionamento del focolare comanda automaticamente la resistenza di accensione del combustibile e del meccanismo di pulizia del bruciatore con il sensore di posizionamento (sensore ad effetto Hall). Il regolatore della temperatura montato sulla caldaia comanda il funzionamento della ventola soffiante, il meccanismo di alimentazione del combustibile, il sensore di temperatura dell’alimentatore. La comunicazione tra il modulo di comando dell’alimentatore tipo MULI FLAME ed il dispositivo principale di comando della caldaia è consentita grazie al cavo RS. Il focolare della caldaia consente la combustione della giusta quantità di combustibile per il mantenimento della temperatura impostata dall’utente sul termostato. Il dispositivo di comando della caldaia effettua continue misurazioni della temperatura dell’acqua nella caldaia e in base a tali misurazioni regola il funzionamento delle pompe di circolazione dell’impianto di riscaldamento centralizzato e della pompa dell’alimentatore dell’acqua calda sanitaria.

Equipaggiamento del bruciatore

Il bruciatore per la combustione della biomassa (pellet) MULTI FLAME viene consegnato già montato, dotato di modulo di comando, ventola soffiante, sistema di alimentazione del combustibile con il motoriduttore, griglie mobili con il motore propulsivo, resistenza (dispositivo elettrico di accensione), piastra di montaggio coibentata termicamente, mentre gli elementi esposti alle alte temperature sono realizzati in lamiera inossidabile resistente alle alte temperature.

Schema e sezione del bruciatore MULTI FLAME

caldaia biomassa slim multi flame schema

1. Rivestimento del focolare

2. Resistenza (dispositivo di accensione ceramico)

3. Alimentatore del combustibile (due coclee di trasporto, canale di alimentazione)

4. Sensore di temperatura dell’alimentatore

5. Trasporto dell’aria (raffreddamento del dispositivo di accensione)

6. Motore trainante le griglie mobili

7. Sensore di posizionamento delle griglie mobili – sensore ad effetto Hall

8. Piedino di sostegno dell’alimentatore

9. Alimentatore del combustibile (olio)

10. Mattone profilato (chamotte)

11. Aerazione del focolare

12. Area del focolare

13. Canale di soffiaggio

14. Foro di ispezione della camera d’aria

15. Meccanismo di rimozione della cenere (griglie mobili)

16. Corda di guarnizione

17. Piastra di fissaggio del bruciatore

18. Ventola soffiante

19. Motoriduttore avviante l’alimentatore

20. Trasferimento della propulsione sulle coclee di trasporto

21. Rivestimento del meccanismo delle ruote dentate

22. Telaio di montaggio del serbatoio del combustibile

Controller

[/spoi … Altre informazioni
  • Descrizione prodotto
  • Specifiche

La caldaia a biomassa Slim Multi Flame ha un bruciatore brevettato ad alto rendimento unico nel suo genere.

I vantaggi della caldaia a biomassa Slim Multi Flame

  • bruciatore totalmente automatico, autopulente, ad alto rendimento
  • focolare di sostituzione aggiuntivo (legna)
  • bruciatore brevettato ad alto rendimento Multi Flame
  • alimentazione automatica a doppia coclea
  • protezione contro il rientro della fiamma al serbatoio del combustibile
  • facile manutenzione

I combustibili per la caldaia a biomassa Slim Multi Flame

pellet
Pellet

legna
Legna
granulati
Granulati (Noccioli secchi)
rendimento 88 classe3

La caldaia a biomassa Slim Multi Flame è ideale per riscaldare da 60 mq a oltre 400 mq con potenze da 17 a 48 kW

Mostra maggiori dettagli sulla caldaia

Nell’epoca del continuo aumento dei prezzi dell’energia ottenuta dalla trasformazione dei combustibili fossili, la ricerca delle fonti alternative di energia – e contemporaneamente meno costose – diventa sempre più importante. La tecnologia della combustione dei Granulati , pellets e altre biomasse trova sempre più interesse.

Slim Multi Flame è una caldaia con alimentatore automatico del combustibile (pellet), focolare di sostituzione aggiuntivo (legna). La caldaia è disponibile in due versioni: con il condotto fumario verso l’alto oppure verso la parte posteriore.

La particolarità di questo modello è il suo bruciatore brevettato Multi Flame ad alto rendimento.

Caldaia Slim Multi Flame

I bruciatori MULTI FLAME sono caratterizzati dal focolare totalmente automatico, autopulente, ad alto rendimento, bruciano esattamente la quantità di combustibile necessaria per ottenere la temperatura impostata dall’utente sul termostato.

Il movimento di biomassa si svolge tramite il meccanismo di due coclee separate dalla tramoggia di caduta. Il movimento delle coclee è attivato dall'ingranamento dei denti di ruote dentate trainate da una catena tramite il motoriduttore. Inoltre sul tubo del convogliatore è stato adottato un elemento di protezione regolato da un sensore di temperatura sull'alimentatore del combustibile. Tale soluzione garantisce un convogliamento sicuro di biomassa, eliminando la necessità di un’ulteriore protezione contro il ritorno incontrollato del fuoco al serbatoio del combustibile.

Gli alimentatori disponibili sul mercato sono solitamente dotati di un dispositivo ad una sola coclea: questo sistema comporta la necessità di applicare un’ulteriore protezione contro il ritorno della fiamma al contenitore del combustibile. Ciò rende obbligatorio l’impianto antincendio, il cosiddetto „pompiere” basato sulla valvola termica e il contenitore d’acqua esterno. In caso di aumento della temperatura nell’impianto di rifornimento del combustibile avviene l’apertura della valvola ed il focolare viene inondato d’acqua, causando una grande perdita di tempo per ripulire la caldaia: questo non è necessario con la caldaia Slim Multi Flame.

Il compito del meccanismo di alimentazione elaborato dal reparto delle costruzioni ZMK SAS è infatti quello di proteggere il serbatoio del combustibile dal ritorno non controllato della fiamma, senza la necessità di applicazione del sistema antincendio. L’alimentatore del combustibile per caldaie a combustibile solido (in particolare a biomassa) è costruito in modo tale da eliminare il pericolo di ritorno della fiamma dalla camera di combustione al contenitore del combustibile durante il normale funzionamento e durante la sosta nel funzionamento dell’alimentatore e durante la mancanza di energia elettrica (mancanza d’alimentazione).

Il processo di accensione avviene automaticamente (accendino ceramico). L’equipaggiamento del focolare con il meccanismo di rimozione della cenere (griglie mobili) consente l’utilizzo dei combustibili che tendono a formare la loppa. Gli elementi del focolare esposti ad azione di alte temperature sono realizzati in acciaio resistente ad alte temperature e l'equipaggiamento dello spazio sopra il focolare comprende un mattone profilato ed un dispositivo a più punti per l’afflusso dell’aria che consente il corretto processo di combustione.

Il funzionamento dell’apparecchio è regolato tramite il modulo di comando: questo determina il funzionamento degli elementi del bruciatore (tra cui l’accensione del combustibile, il meccanismo delle griglie mobili ed il sensore di posizionamento – sensore ad effetto Hall). Il regolatore della temperatura fissato sulla caldaia comanda il funzionamento della ventola soffiante, del meccanismo di alimentazione del combustibile e del sensore di temperatura dell’alimentatore. La cooperazione tra il modulo di comando del funzionamento dell’alimentatore tipo MULI FLAME, ed il dispositivo principale di comando della caldaia è consentita grazie all’applicazione della comunicazione via cavo RS. Il focolare correttamente funzionante della caldaia consente la combustione dell’indispensabile quantità di combustibile per il mantenimento della temperatura impostata dall’utente sul termostato. Il dispositivo di comando della caldaia effettua pertanto continue misurazioni della temperatura dell’acqua nella caldaia e in base ad essa comanda adeguatamente il funzionamento delle pompe di circolazione del sistema del riscaldamento centrale e della pompa del serbatoio di acqua calda sanitaria.

Un vantaggio della caldaia dotata del bruciatore tipo MULTI FLAME è costituito dalla facilità d'uso sia nel carico periodico del combustibile nel serbatoio sia nella rimozione della cenere dal cassetto del vano cenere senza la necessità di spegnere il focolare.

Schema della costruzione SLIM MULTI FLAME e sezione della caldaia

caldaia biomassa slim multi flame schema

1. Corpo della caldaia (corpo)

2. Isolamento termico

3. Camicia d’acqua

4. Cassetto del ceneraio

5. Tubo di giunzione dell’acqua di ritorno

6. Sportello del dosaggio dell’aria

7. Sportello del ceneraio

9. Sportelli della camera di combustione

12. Griglia ad acqua

13. Griglia di protezione per il materiale incandescente

14. Sportello di alimentazione e accensione

15. Sportello di pulizia

16. Regolatore di temperatura (comando)

17. Dosatore del flusso d’aria **

18. Listello d’allacciamento

19. Tubo di giunzione dell’acqua calda

20. Foro di pulizia del condotto del fumo

21. Valvola a farfalla dei fumi di scarico

22. Condotto fumario

23. Serbatoio del combustibile (contenitore del combustibile)

24. Valvola di sicurezza

25. Termometro

26. Tubo di giunzione per il sensore di temperatura con tubo capillare *

27. Vite di regolazione dell’afflusso d’aria al focolare tradizionale

28. Tubo di giunzione con rubinetto /afflusso dell’acqua di raffreddamento */

29. Piedini di regolazione**)

35. Bruciatore MULTI FLAME

36. Listello di allacciamento del bruciatore, interruttore principale, dispositivo di sicurezza

37. Modulo di comando del funzionamento del bruciatore (dispositivo di accensione, griglie mobili)

38. Focolare della biomassa (pellet)

* la protezione termica contro surriscaldamento - valvola termostatica ad es. Danfoss tipo BVTS non è compresa nelle dotazioni standard della caldaia

** Il dosatore del flusso d’aria non è compreso nelle dotazioni standard della caldaia

Il bruciatore brevettato Multi Flame nel dettaglio

Il meccanismo di pulizia del focolare viene effettuato da soffiaggi tecnici periodici e dal movimento delle griglie. La combustione del combustibile di peggiore qualità può causare l’accumulo di rimanenze sotto forma di cenere sulla piastra del focolare (parte fissa). In tal caso occorre smontare il corpo del focolare e rimuovere la cenere dal cassetto del vano cenere. L’accumulo della cenere non costituisce un difetto per il funzionamento del bruciatore, ma una conseguenza della combustione di combustibile di peggiore qualità. Il comando del funzionamento dell’alimentatore del combustibile, della ventola soffiante avviene automaticamente a seconda del fabbisogno di potenza termica. La frequenza dell’avviamento del meccanismo delle griglie mobili va adattato a secondo della qualità del combustibile utilizzato.

Applicazioni

Il bruciatore tipo MULTI FLAME per pellet e biomassa è stato concepito per essere installato nelle caldaie sia a combustibile solido con contenitore, sia su caldaie con sistema automatico di alimentazione del combustibile.

Il funzionamento dell’ apparecchio è controllato dal modulo di comando: questo determina il funzionamento del bruciatore (tra l’altro sul dispositivo di accensione del combustibile, meccanismo della griglia mobile con il sensore di posizionamento - ad effetto Hall ).

Descrizione della costruzione

Il principale vantaggio del bruciatore MULTI FLAME è quello che non richiede una continua (quotidiana) manutenzione ed il suo utilizzo può svolgersi in modo continuo per tutta la stagione di riscaldamento.

Il bruciatore MULTI FLAME garantisce una combustione ad alta efficienza del granulato di legna - pellet. È dotato del focolare con barrotti mobili, il cui movimento ciclicamente ripetuto consente la rimozione della cenere formatasi durante la combustione della biomassa mantenendo il focolare pulito e allo stesso tempo consente l’uso di diversi combustibili (in forma di biomassa).

Funzionamento del bruciatore Multi Flame

Nel bruciatore tipo MULTI FLAME il combustibile viene trasportato dal contenitore del combustibile all’area del focolare attraverso il meccanismo di alimentazione del combustibile dotato di due tubi di distribuzione del combustibile (due coclee di trasporto divise dal canale di alimentazione, il quale garantisce la distanza necessaria fra di loro). Tale soluzione garantisce un convogliamento sicuro di biomassa, eliminando la necessità di un’ulteriore protezione contro il ritorno incontrollato del fuoco al serbatoio del combustibile.

Gli elementi del focolare (il corpo del focolare, le griglie mobili, la griglia del focolare – parte fissa, la piastra di montaggio), esposti ad alte temperature, sono realizzati in lamiera inossidabile, resistente alle alte temperature. Sopra l’area del focolaresi trova il mattone profilato - chamotte, che protegge ulteriormente il corpo del focolare e contemporaneamente assicura la combustione delle parti infiammabili rimaste del combustibile. La piastra di fissaggio del bruciatore rivestita con il coibente termico, protegge il meccanismo di alimentazione del combustibile contro il surriscaldamento.

L’aria per il processo di combustione viene trasportata attraverso il canale di distribuzione tramite il sistema di fori di aerazione. Una parte dell’aria viene condotta sotto la griglia del focolare, mentre l’altra viene direttamente spinta all’area di combustione attraverso il sistema di fori situati ai lati del focolare. Un appropriato flusso d’aria viene fornito dalla ventola soffiante, il cui funzionamento è controllato dal dispositivo di comando della caldaia.

Il combustibile viene alimentato attraverso due coclee di trasporto, che, per motivi di sicurezza, sono state divise tramite il canale di alimentazione. Il meccanismo di alimentazione è costituito del motoriduttore, che tramite le ruote dentate e la catena muove il sistema di alimentazione del combustibile. Il sistema propulsivo dell’alimentatore del combustibile si trova sotto il rivestimento protettivo. Esiste la possibilità di smontare il meccanismo di alimentazione per la pulizia periodica con viti di montaggio e anello di guarnizione.

La biomassa viene fornita all’area del focolare, dove si attua il processo automatico di accensione tramite la resistenza (dispositivo elettrico di accensione) Questo dispositivo durante il funzionamento viene raffreddato con il flusso dell’aria trasportata attraverso il canale di distribuzione dell’aria.

L’accensione automatica del combustibile e il sistema di mantenimento della fiamma dopo il raggiungimento della temperatura desiderata fa sì che la caldaia possa funzionare correttamente con una bassa richiesta di potenza termica (possibilità di lavoro continuo e di scambio con il serbatoio di acqua calda sanitaria nel periodo estivo).

Il bruciatore di tipo MULTI FLAME è caratterizzato dal braciere automatico, autopulente, ad alto rendimento, che brucia l’esatta quantità di combustibile necessaria per ottenere la temperatura impostata dall’utente sul termostato.

La griglia del focolare è stata divisa nella parte fissa e sezione delle griglie mobili. Le griglie mobili attivate periodicamente tramite il meccanismo eccentrico, consentono di trasportare dall’area del focolare alla camera della caldaia i residui della combustione del combustibile, ovvero della cenere soprattutto in forma di materiale aglomerato di loppa. Tale soluzione permette di mantenere l’area del focolare nello stato „pulito” senza interrompere la continuità del processo di combustione. Le griglie mobili dopo il ciclo di pulizia del focolare si posizionano nelle fessure della parte anteriore del focolare. Il posizionamento delle griglie viene ottenuto tramite il funzionamento del sensore di controllo del posizionamento (sensore ad effetto Hall).

Una minima parte del combustibile – la cenere – rimasta dalla combustione della biomassa nella fase finale della combustione, viene trasportata nella camera del vano cenere, dove vi è situato il cassetto estraibile. Essa va svuotata periodicamente (la cenere formatasi durante il processo di combustione può essere utilizzato come concime). La frequenza dello svuotamento del cassetto dipende dalla qualità del pellet bruciato.

Il modulo di comando del funzionamento del focolare comanda automaticamente la resistenza di accensione del combustibile e del meccanismo di pulizia del bruciatore con il sensore di posizionamento (sensore ad effetto Hall). Il regolatore della temperatura montato sulla caldaia comanda il funzionamento della ventola soffiante, il meccanismo di alimentazione del combustibile, il sensore di temperatura dell’alimentatore. La comunicazione tra il modulo di comando dell’alimentatore tipo MULI FLAME ed il dispositivo principale di comando della caldaia è consentita grazie al cavo RS. Il focolare della caldaia consente la combustione della giusta quantità di combustibile per il mantenimento della temperatura impostata dall’utente sul termostato. Il dispositivo di comando della caldaia effettua continue misurazioni della temperatura dell’acqua nella caldaia e in base a tali misurazioni regola il funzionamento delle pompe di circolazione dell’impianto di riscaldamento centralizzato e della pompa dell’alimentatore dell’acqua calda sanitaria.

Equipaggiamento del bruciatore

Il bruciatore per la combustione della biomassa (pellet) MULTI FLAME viene consegnato già montato, dotato di modulo di comando, ventola soffiante, sistema di alimentazione del combustibile con il motoriduttore, griglie mobili con il motore propulsivo, resistenza (dispositivo elettrico di accensione), piastra di montaggio coibentata termicamente, mentre gli elementi esposti alle alte temperature sono realizzati in lamiera inossidabile resistente alle alte temperature.

Schema e sezione del bruciatore MULTI FLAME

caldaia biomassa slim multi flame schema

1. Rivestimento del focolare

2. Resistenza (dispositivo di accensione ceramico)

3. Alimentatore del combustibile (due coclee di trasporto, canale di alimentazione)

4. Sensore di temperatura dell’alimentatore

5. Trasporto dell’aria (raffreddamento del dispositivo di accensione)

6. Motore trainante le griglie mobili

7. Sensore di posizionamento delle griglie mobili – sensore ad effetto Hall

8. Piedino di sostegno dell’alimentatore

9. Alimentatore del combustibile (olio)

10. Mattone profilato (chamotte)

11. Aerazione del focolare

12. Area del focolare

13. Canale di soffiaggio

14. Foro di ispezione della camera d’aria

15. Meccanismo di rimozione della cenere (griglie mobili)

16. Corda di guarnizione

17. Piastra di fissaggio del bruciatore

18. Ventola soffiante

19. Motoriduttore avviante l’alimentatore

20. Trasferimento della propulsione sulle coclee di trasporto

21. Rivestimento del meccanismo delle ruote dentate

22. Telaio di montaggio del serbatoio del combustibile

Controller

Vuoi ottenere il massimo dal tuo impianto a biomassa?

schema puffer
Risparmia + 70%
Chiedi Come Risparmiare Ora!

Abbina un Puffer da 2000 lt. a questa caldaia a biomassa e risparmia

Inserendo un Puffer adeguato nel tuo impianto a biomassa potrai ridurre dal 50 al 70% il consumo di combustibile per riscaldare la tua casa.

Contattaci gratuitamente ed i nostri esperti ti diranno come ottenere il più alto rendimento dal tuo impianto a biomassa.

Chiedi Come Risparmiare Ora!

Risultati 1 - 6 di 10

Inizia a risparmiare per riscaldare il tuo spazio con una caldaia a biomassa

Filtri

Quanti metri quadri vuoi riscaldare risparmiando?:
Cosa vuoi bruciare?
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Chiedici come!

Consulenza per un impianto a biomassa efficiente

Per ottenere il miglior rendimento possibile da un impianto a biomassa è importante progettare bene l'impianto.
Chiedici come!
Scopri i vantaggi di lavorare con noi

Lavora con noi!

Rivenditori, Rappresentanti Commerciali, Assistenza tecnica

Stiamo espandendo la nostra rete tecnica e commerciale.

Stiamo cercando persone motivate e capaci di collaborare con noi per sviluppare al meglio la nostra rete vendita in tutta Italia.

Se ti interessa aprire un punto vendita o diventare rivenditore ufficiale Fire Power o occuparti della commercializzazione dei nostri prodotti, o collaborare come assistenza tecnica e manutenzione, puoi contattarci.

Scopri i vantaggi di lavorare con noi